Archivio mensile:agosto 2009

Con Quale Coraggio

Vediamo un po’.

Mi ricordo di quando stavo a Milano, poco tempo fa: oh se me lo ricordo. Niente parcheggio, multe sempre puntuali poco prima che uscissi di casa la mattina oppure subito dopo aver “parcheggiato” la sera.

E se la sera mi facevano la multa? Il mattino dopo non si facevano problemi a replicare.

A questo si aggiungano gli autovelox disseminati, le telecamere ai semafori che scattano sempre e comunque, i controviali che ci sono ma attenzione, non sono usati per cambiare viale all’incrocio — no, devi andare dritto altrimenti multa.

Alla fine in un anno e mezzo a Milano ho lasciato sull’asfalto ben 16 punti di patente, ho recuperato l’auto tre volte al deposito, la Moratti può ringraziarmi per almeno settecento buoni motivi.

Va bene, posso sopportarlo, sono indisciplinato, guido come un napoletano, sarebbe ora che noi italiani imparassimo tutti a comportarci in modo civile, etc.

MA ANCHE NO. PORCO.

Il signor Silvio Berlusconi:

  • Considera l’Italia come se fosse di sua proprietà;
  • Si dimostra particolarmente versato nel malgoverno (ma da dove sono arrivati i soldi per corrompere Bettino Craxi? Chi gli ha dato i soldi per tirare su Mediaset? Chi l’ha aiutato a gestire Mediaset? Chi gli ha consigliato di entrare in politica?);
  • Eppure non si capacita che esistano ancora degli oppositori! Via Biagi, via Santoro, via Guzzanti, via Luttazzi, via Fazio, via Dandini, via Gabanelli! COMUNISTI! (e dovrei aggiungere anche “via Montanelli”, ma Montanelli non si tocca: troppo sacro per usarlo parlando di Silvio Berlusconi. Non si mescola lo chanel con la diarrea);
  • Ma anche i propri megafoni non strillano abbastanza: via Mentana, via persino Belpietro che non riusciva a concepire grossolane menzogne! Feltri, Vittorio Feltri, torna alla guida del “Giornale” del caro fratello Paolo! (ma è una mia impressione oppure passare attraverso i tribunali è un vizietto di famiglia?);
    • L’immancabile Vittorio Feltri si mette subito al lavoro: un’ora di colloquio con Silvio Berlusconi (giornalismo indipendente, alè!) e spunta un articolone secondo il quale il direttore di “Avvenire” non solo è finocchione, ma la polizia lo tiene d’occhio in quanto tale! (hanno già completato la fascistizzazione della società?)
  • Poi non dimentichiamoci le varie querele a giornalisti, direttori, bloggers. Di questo se ne occupa il plotone di avvocati capitanati dall’apparentemente anemico Ghedini;
  • Beh, le barzellette che non fanno ridere proprio una sega.
  • Corruttore sicuramente;
  • Corrotto molto probabilmente;
  • Pedofilo, ormai l’hanno capito tutti;
  • L’amico Bossi, l’amico Gheddafi, l’amico Bush, l’amico Putin… dimmi con chi vai e ti dirò chi sei.
  • Dulcis in fundo, le ronde che possono essere solo fasciste.

Ora, tutto questo per chieder{mi/vi}:

  • Con quale coraggio il poliziotto mi fa la multa?
  • Con quale coraggio il carabiniere arresta il laureato sorpreso a farsi una canna?
  • Con quale coraggio il capo dell’azienda licenzia gli operai, e poi torna a casa con la nuova Jaguar?
  • Con quale coraggio c’è gente che commenta “voi comunisti non sapete perdere” e giù insulti?

Io la penso così: se non avessimo una televisione in casa, sarebbe già scoppiata una guerra civile.

E l’ultima volta che ho visto due poliziotti appostati con l’autovelox ho avuto per un brevissimo momento l’idea di fermarmi, rompergli l’autovelox, ripartire.

Non l’ho fatto, ho pagato la multa e dimezzato la patente, perché:

  • non è il poliziotto in sé il problema;
  • i poliziotti non capirebbero dove sta il problema;
  • i poliziotti credono di contribuire alla sicurezza stradale (ok, questa è inventata di sana pianta);
  • i poliziotti lo fanno per portare soldi al comune e pagnotta a casa, senza dover fare veramente qualcosa contro il “crimine” (chissà quanti autovelox in Sicilia!)
  • i poliziotti hanno le pistole.

Ma di essere l’unico che rispetta le leggi (o paga quando non gli riesce), di questo veramente ne ho i coglioni pieni.

Annunci

InnoDB

Era ora che colmassi le mie lacune in campo database.

E quando dico database, intendo MySql. Ovviamente.

Indipercui! Mi sono messo di buzzo buono a pensare come fare un sistema di gestione degli utenti & relativi permessi, che fosse flessibile e soprattutto facesse lo sporco lavoro di contorno in maniera totalmente autonoma.

Ergo, cari signori miei, i requisiti!

  1. Un utente deve avere un ruolo assegnato;
  2. I ruoli collegano un utente ai suoi permessi;
  3. Un utente deve avere meta-caratteristiche da aggiungere in futuro senza dover modificare le tabelle;
  4. Utf-8. E basta con ‘sto cazzo di iso-8859-1. Utf-8 per tutti i popoli rivoluzionari del mondo!
  5. Quando faccio una ricerca, questa deve essere veloce. In una parola, Index. In realtà la maggior parte delle query viene messa in cache, quindi solo in caso di cache miss la query viene realmente eseguita… Ma ciò non può essere una giustificazione valida per la nostra pigrizia!
  6. Quando cancello un utente/ruolo/permesso, la modifica deve essere autonomamente propagata alle altre tabelle. Non posso fare tutto io in php/perl/python/RoR/c++. In due parole: Foreign Index. Indice clandestino. È reato, sappiatelo.

Continua a leggere

LinuxDayTorino.org

Ok, dopo aver passato la domenica pomeriggio a esaminare php, aggiungere giochini javascript e disattivare un antifurto 50 km piu in la’, ora posso affermare con ragionevole sicurezza che il sito http://linuxdaytorino.orglinkgo e’ pronto per accogliere i risultati del contest di grafica indetto in ML. Hooray!

Linux Day 2009 Torino

E così siamo finalmente partiti a organizzare il Linux Day 2009 a Torino.

La gestazione non è stata affatto semplice, quest’anno c’era stata la disponibilità da parte di GlugTolinkgo a organizzare un Linux Day unico ma le ultime riunioni non hanno dato gli esiti sperati.

Anche quest’anno probabilmente a Torino si vedranno più Linux Day, in luoghi diversi. È un gran peccato, e se vogliamo riflette la frammentarietà di tutti i vari progetti opensource: una miriade di progettini spesso sviluppati da una sola persona che fanno poche cose bene e le altre di merda.

Bon, amen. Ho già avuto un pesante battibecco sul fatto che si poteva concedere di più non solo da parte loro ma anche da parte nostra, e non intendo proseguire con altri mezzi la discussione (che potete leggere quilinkgo).

Quest’anno io dovrei (il condizionale è d’obbligo) occuparmi di aggiornare il sito linuxdaytorino.orglinkgo per l’edizione 2009 e tenere un talk sulla grafica in Linux: Gimp e Blender.

Mi sarebbe piaciuto anche parlare di Inkscape per completare il panorama (grafica 2D raster e vettoriale, grafica 3D) ma con mia grande vergogna non ho ancora imparato ad usarlo. :(

Al momento attuale siamo impegnati in un contest per definire delle bozze di grafica per il sito, i volantini, i manifesti, le spillette e le magliette. Per più informazioni rimando al thread sulla lista dell’Organizzazione: [Organizzazione]Contest Grafica! linkgo

L’idea che è venuta a me è la famigerata palla nera del biliardo, che mi è sempre piaciuta al punto che ho pure caricato l’immaginetta su questo blog: pall8 Simpatica neh?

Ho aperto GIMP e prodotto questa anteprima:

La mia proposta per il contest

La mia proposta per il contest

Non mi convince ancora del tutto, però penso di essere sulla buona strada per la realizzazione di un logo.

Non esitate a dare suggerimenti se ne avete! happy

Ciao belli!

ReteFaiX3

Volevo segnalare ai lettori linuxari sistemisti e non un progetto che sembra meritare visibilità.

Tutti noi sappiamo che chi fa da sè fa per tre…

http://vodkone.estri.net/menusommariointroretefaix3/27-retefaix3-intro.html