Compiz Fusion

In principio fu Compiz, poi venne il fork Beryl e le genti si dispersero.

Le flame wars lasciarono i loro morti sul campo, gli utenti si divisero tra GNOME/Compiz e KDE/Beryl.

Lieta novella, Compiz e Beryl marciano di nuovo a braccetto nella conquista del mondo e il loro vessillo è simbolo visivo della potenza di Linux e dell’opensource nel mondo.

La lieta novella è parecchio datata, ma ho i miei buoni motivi per annunciarla qui solo ora.

(per chi non sapesse cosa sia un window manager: video dimostrativo su YouTube)

Prima di tutto, KDE e GNOME come al solito prendono due strade diverse:

  • GNOME fornisce le funzionalità minime essenziali
    • esempio: GIMP non fa parte della suite GNOME
  • KDE prende tutti i programmi sviluppati da altri e li integra
    • esempio: Krita fa parte della suite KDE ed è installato di default. Si integra molto bene con KDE

Compiz nell’aspetto era molto più conforme a GNOME di quanto non lo fosse per KDE, e gli utenti KDE generalmente preferivano usare Beryl. Ora è arcinoto che KDE4 (in uscita a ottobre) includerà un proprio composite manager…

CONCLUSIONE #1: la soluzione migliore sino all’uscita di KDE4 sarebbe continuare a usare Beryl.

Altre considerazioni:

  • Beryl sul mio pc “scatta” leggermente (e non penso proprio sia colpa della mia nVidia 256MB)
  • Ottobre è troppo lontano
  • Ho un tema troppo figo già ora, perché dovrei usare dei temi differenti con Beryl?
    • Compiz non cambia il tema che avete già ora
  • Gli utenti Linux devono essere curiosi e arditi

CONCLUSIONE #2: proviamo a vedere com’è ‘sto Compiz Fusion! (in particolare tutti sbavano all’effetto “fiammata sullo schermo”)

INSTALLAZIONE DI COMPIZ FUSION

  1. Installare i driver proprietari per la vostra scheda video
  2. Configurare correttamente xorg.conf
  3. Seguire la guida di 3v1ñ0 per generare i pacchetti .deb di Compiz-Fusion sul proprio pc
      Mentre scrivo il sito non risponde :| il link è questo.

«Ma guarda questo scansafatiche, non fa altro che linkare!»

Vero. Ma vi dico che la creazione dei pacchetti .deb di Compiz non è stata una cosa facile! Ecco il problema che ho avuto…

PROBLEMA:
Lo script chiede di poter installare alcune dipendenze, ma non riesce a installarle e vi dice un messaggio di errore.

Nel mio caso siccome non ho inserito tutte le chiavi GPG di tutti i repository in sources.list capita spesso che apt-get chieda una conferma del tipo: “Attenzione: i pacchetti che hai indicato non sono autenticati. Vuoi installarli lo stesso?”

La risposta di default è “no”, e quindi lo script di 3v1ñ0 fallisce miseramente nella compilazione dei .deb (gli ho già mandato una mail).

Soluzioni?

1) aggiungete tutte le chiavi GPG mancanti

«e chi lo sa più da dove ho preso quei repository…»

2) aprite una seconda Konsole, man mano che vi chiede le dipendenze le copiate e le incollate nella nuova Konsole, rimuovete le virgole e aggiungete davanti a tutto sudo apt-get install
(hint #1: schiacciando la rotellina del mouse incolla il testo selezionato in precedenza; hint #2: per incollare nella Konsole non dovete fare CTRL+V ma SHIFT+INS)

Buon lavoro!

Aggiornamento: GIMP non va per nulla d’accordo con Compiz Fusion, non so quale sia il problema e non ho voglia di indagare. Dove cazzo è finita quell’icona tanto bella nel system tray che permetteva di abilitare/disabilitare Beryl al volo? Se la sono fumata insieme all’erba del prato?!?!?! LA RIVOGLIO! 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: