GNOME Tenebroso

pencil EDIT: Ho trovato una guida in inglese che consente di ottenere risultati a dir poco sorprendenti. Leggetevela, gnomisti! 

Cosa succede quando uno non ha una sega voglia di studiare?

  1. gioca a Wolfenstein ET;
  2. gioca a Xmoto;
  3. gioca con i temi del computer!

A Wolfenstein dopo aver ammazzato montagne e montagne di nazisti mi sono scocciato, a Xmoto dopo essermi ammazzato montagne di volte mi sono rotto i coglioni, quindi… Ecco il risultato (per immagine full-size @1024x768px cliccate qui):


Da leccare lo schermo!

Edit: penso sia venuto meglio il secondo tentativo…


Stesse istruzioni, diversi file reperibili tutti in fondo all’articolo

Attenzione Achtung! Se avete Beryl in esecuzione, probabilmente non potrete modificare il “bordo finestre” perché è un’opzione di Metacity, che viene sostituito da Beryl! Non so se è lo stesso con Compiz… No, con Compiz prende il tema di Metacity quindi non ci sono problemi.

Ecco i requisiti:

1) Un laptop completamente nero e figherrimo da morire:


Costo: ~1300€.
Compatibilità Linux: zero!

2) Wallpaper Debian (1024×768):


Più serioso di Ubuntu

Versione eye-friendly del wallpaper Debian (1024×768):


Non fa sanguinare le pupille

Altri wallpaper che mi piacciono da morire: Future Debian, diavoletta Ubuntu e infermiera sexy!

3) Tema (metacity) ATER da gnome-look.org:


Power On.
Power Off.
Power be mine.

4) Tema (GTK2) Tenebrific da art.gnome.org:


MMM… passa al lato oscuro, giovane Jedi…

5) Immaginetta di sfondo delle barre superiore e inferiore:


Uguale a quella di Tenebrific

INSTALLAZIONE TEMI:

Aprite l’applicazione “Tema” di Gnome
Sistema → Preferenze → Tema

Cliccate su “Installa tema…” e navigate sino al pacchetto di ATER che dovreste aver scaricato. Cliccateci sopra.

Fate lo stesso per Tenebrific.

Infine, cliccate su “Personalizza…” e:

  • nella tab Controlli selezionate Tenebrific
  • nella tab Bordo finestra selezionate ATER
  • cliccate su Chiudi in basso

Potete salvare il tema cliccando su “Salva tema…

INSTALLAZIONE SFONDO DESKTOP/BARRA:

Create una cartella “nascosta” nella vostra home in cui mettere le immagini (per evitare di cancellarle accidentalmente):
mkdir ~/.sfondi

Spero che già sappiate che mettendo il punto davanti al nome di un file/cartella questo non verrà visualizzato dando il comando ls, ma bisogna dare l’opzione -a (che sta per “all”):
ls -a

In Nautilus/Konqueror/altri file manager bisogna dirgli di “visualizzare i file nascosti” per poterli vedere.

In questa directory spostate sia il wallpaper Debian sia lo sfondo delle barre:
mv debian_wallpaper.png ~/.sfondo/debian_wallpaper.png
mv sfondo_barra.png ~/.sfondo/sfondo_barra.png

Cliccate sul desktop con il tasto destro, si apre un menu:

  1. cliccate su “Imposta sfondo scrivania
  2. cliccate su “Aggiungi rivestimento
  3. inserite nella barra degli indirizzi: ~/.sfondo/debian_wallpaper.png e cliccate su “Apri
  4. impostate il nuovo sfondo come “Riempi lo schermo” nel menu a tendina
  5. chiudete.

Infine cliccando sulla barra superiore (o inferiore) col tasto destro del mouse si apre un altro menu a tendina:

  1. cliccate su “Proprietà
  2. selezionate il tab “Sfondo
  3. selezionate “Immagine di sfondo
  4. cliccate su quello che sembra un inizio di menu a tendina: in realtà apre la finestra di ricerca file, inserite l’indirizzo ~/.sfondo/sfondo_barra.png e confermate
  5. chiudete

Gustatevi il Lato Oscuro di Gnome!

ALTRI ELEMENTI DA “DARKIZZARE”:

Nulla è completo senza una finestra di login dark (tema per GDM) :)

Vi segnalo la mia così potrete dirmi che sono maschilista, penso solo alle tette, non guardo l’intelligenza di una donna, eccetera (ma che piripicchio di intelligenza vorreste trovarci in QUELLA donna?!? Ma non rompetemi i fagiolini!!)

E anche uno splash screen dark ci starebbe niente male :) al posto di quel marrone-merda che ha Ubuntu (veramente, ma chi è che ha scelto la tavolozza colori base? Merdman di Lucio Dalla?)

Enjoy, my friends :)

(vero che Angelina Jolie ha degli occhi fantastici?)


Edit: dopo tanto ponzare e riponzare ho deciso di usare il tema Digital Dark-red al posto di Tenebrific.Motivo: è più usabile! In Tenebrific il bottone è assolutamente impossibile da vedere, è mescolato con lo sfondo. Quest’altro tema invece usa una pattern di sfondo e gli elementi sono chiaramente visibili:

Ovviamente servono nuove immagini per le barre (superiore e inferiore)

Ho anche cambiato il tema di icone, perché servono delle icone che si vedano bene su sfondi scuri: Tango-noir è la mia scelta.

Infine siccome sono un porcello impenitente ho cestinato tutta la mia lotta quasi-politica in favore di Debian per un paio wallpaper in grado di appagare i miei più beceri istinti: l’infermiera e la diavolessa (a voi l’infermiera non ricorda la cover di un cd dei blink182?).

Sapete, esistono 2 tipi di nerd: quelli che hanno la cartella “porno” e quelli che hanno la cartella “.porno” (uccidetemi!)

(OT: questo wallpaper fa ridere! U Ubuntu Siculu!)

Basta parlare, meno fatti e più pugnette! Eccovi il risultato finale!

 

pencil Altro EDIT ancora: un tema “scuro” ma parecchio vivace è Salamander, che ho trovato a quest’indirizzolinkgo!

Inoltre il tema “grigio scuro ma non nero” per eccellenza è senz’altro Darkilouche, di cui Pollycoke molto tempo fa aveva parlatolinkgo.

4 thoughts on “GNOME Tenebroso

  1. Gizzo scrive:

    bravo, questo e un bel tutorial!
    dobbiamo inventarci qualcosa per gimp, appena mi arriva la macchina foto!! sigh.

  2. sevencapitalsins scrive:

    almeno linka uno screenshot per vedere se ce l’hai fatta e con che risultati!

    (come in “se ce l’hai fatta tu…” :o)

    Scherzo, hai suggerimenti o migliorie? Per GIMP non preoccuparti, ho già iniziato a trovare delle guide per fotoritocco.

  3. Drugo scrive:

    ma se scarico darkred è in formato .b2z come si installa?

  4. sevencapitalsins scrive:

    INSTALLAZIONE TEMI:

    Aprite l’applicazione “Tema” di Gnome
    Sistema → Preferenze → Tema

    Cliccate su “Installa tema…” e navigate sino al pacchetto di Digital Dark-red che dovreste aver scaricato. Cliccateci sopra.

    Fate lo stesso per ATER.

    Infine, cliccate su “Personalizza…” e:

    * nella tab Controlli selezionate Digital Dark-red
    * nella tab Bordo finestra selezionate ATER
    * cliccate su Chiudi in basso

    Potete salvare il tema cliccando su “Salva tema…“

    Mi scuso per aver fatto la guida confusa, con più di un edit…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: